21 novembre 2022

Due cesoie X-Cut 3006 per il settore automotive USA


Gasparini-Industries-X-Cut-3006-Honda-Alabama2

Per Honda Alabama, filiale del noto gruppo Giapponese dislocata negli USA e specializzata nella produzione di automobili, abbiamo realizzato due cesoie a ghigliottina X-Cut 3006. Inserite all’interno di un impianto robotizzato, sono capaci di cesoiare fino a 6 mm di acciaio comune oppure 4 mm di acciaio inossidabile. Le due macchine presentano le medesime caratteristiche e l’unica differenza riguarda il posizionamento dell’armadio elettrico: sulla seconda cesoia infatti, l’armadio è stato predisposto sul lato destro. Secondo gli standard quest’ultimo deve essere posizionato sul lato sinistro della macchina, ma a causa di un ingombro presente all’interno dell’impianto nel quale è inserita, si è resa necessaria una progettazione specifica.

Le due cesoie X-Cut verrano implementate all’interno di un impianto robotizzato, in maniera distinta. Per agevolare l’abbinamento ai robot durante il processo di taglio è stato inserito un supporto rialzante alla base delle macchine. Il ciclo di lavoro può essere avviato sia dalla pedaliera, sia tramite un apposito pulsante aggiuntivo.

 

Gasparini-Industries-X-Cut-3006-Honda-Alabama-3   Gasparini-Industries-X-Cut-3006-Honda-Alabama-8

Gasparini-Industries-X-Cut-3006-Honda-Alabama
Gasparini-Industries-X-Cut-3006-Honda-Alabama-04

La forza di taglio viene controllata tramite i premilamiera oleodinamici, indipendenti dal ciclo di lavoro. La pressione esercitata viene opportunamente regolata per non danneggiare le lamiere più delicate. Trattandosi di cesoie per il processo di taglio tramite robot, la protezione in plexiglass è stata rimossa. Al suo posto è stato installato un sistema di fotocellule poste ai lati dell’area di lavoro.

 

Per ottenere maggiore ergonomia e comodità, le nostre cesoie sono dotate di illuminazione LED dell’area di lavoro, con un’efficienza del 300% rispetto agli standard. Tale sistema inoltre, non richiede manutenzione ed è insensibile alle vibrazioni. La luce è impostata a 6000 °K per evidenziare i bordi metallici ed è ottimizzata per non generare fastidiose radiazioni di calore, ridurre l’affaticamento e l’abbagliamento.

Il registro posteriore sensorizzato delle due cesoie a ghigliottina Gasparini non risente delle vibrazioni legate al movimento della traversa portalama, perché è ancorato alla struttura della macchina. Grazie a questa soluzione, il registro si posiziona con la massima rapidità, precisione e ripetibilità. La manutenzione viene ridotta al minimo, grazie all’eliminazione delle continue regolazioni dovute al movimento della traversa, garantendo nel tempo gli stessi livelli di precisione nativi.

 

Il sistema sensorizzato del registro posteriore è un optional che permette di realizzare il cosiddetto “taglio a contatto”: i sensori rilevano la lamiera nel momento in cui entra in posizione e danno il via al ciclo di taglio. Può essere utilizzato anche come controllo, impedendo il taglio se la lamiera non è a contatto con il registro.

 

Gasparini-Industries-X-Cut-3006-Honda-Alabama-9
Gasparini-Industries-X-Cut-3006-Honda-Alabama-6

Il CNC è stato sviluppato da Gasparini e permette di gestire in maniera semplice ed intuitiva ogni parametro della macchina attraverso un display touchscreen da 12”. Dispone inoltre di un completo database dei materiali per regolare automaticamente angolo di taglio, interspazio lame e forza di cesoiatura.


Articoli correlati